Lucia Annunziata e le scelte incomprese di Huffington Post

19 June 2012

See on Scoop.itGilda35 Lab

Illustri Manager Digitali, la scorsa settimana è imperversato in ogni declinazione possibile il tema di tendenza riguardante la nomina di Lucia Annunziata a direttore dell’Huffington Post a partire dal mese di settembre prossimo venturo.
Appena il Gruppo Editoriale L’Espresso, all’interno del quale si inserirà la versione italiana dell’Huffington Post, ne ha dato la notizia, sono esplosi su Twitter una quantità di commenti non proprio entusiasti sulla scelta.
D’altronde la Comunità Italiana di Twitter attendeva con ansia questa nomina, elaborando teorie degne di quelle dei vaticanologi quando si attende la fumata bianca.
Si erano avanzati nei mesi vari nomi, fondamentalmente tutti riassumibili con la seguente figura professionale: Top Blogger, col tesserino da giornalista, quaranta cinquantenne, esperto in tematiche geek.
Peraltro conoscendo bene la versione americana dell’Huffington Post di fronte alla rosa dei papabili non facevo che chiedermi: ma cosa accidenti c’entra sto tizio con la creatura di Arianna Huffington?

 

Leggi tutto: http://goo.gl/ujE62

See on www.datamanager.it

Advertisements

Antipolitica o vera politica? –

19 June 2012

See on Scoop.itGilda35 Lab

Diciamolo una volta per tutte: la storia dell’antipolitica è una bufala bella e buona. Una bufala semantica, una bufala linguistica, una bufala lessicale.

La storia dell’antipolitica, ecco, rientra in quella fattispecie di reato definita “falso ideologico”.

Quella che ormai da tempo stanno provando a venderci come “antipolitica”, infatti, è politica nel senso più stretto del termine: partecipazione attiva della popolazione alla vita della polis.

Basti chiedere a gente come Platone (Repubblica) o Aristotele (Etica Nicomachea): non proprio due sprovveduti, no?

 

Leggi tutto: http://goo.gl/CQQJk

See on www.digitoergosum.com

Oltre il SEO. Ovvero, come incrementare il traffico verso il proprio sito web –

19 June 2012

See on Scoop.itGilda35 Lab

Ultimamente, in un thread su Facebook dove si discuteva dell’utilità dell’ennesimo blog post dedicato al caso Volunia (#epic fail sin dall’evento di lancio), mi è capitato di leggere il commento seguente:

 

Vuoi traffico? Scrivi quello che la gente vuole leggere.”
Anonymous

 

LEGGI TUTTO: http://goo.gl/BWhvF

See on www.digitoergosum.com

#Glancee e la retorica della start up italiana

19 June 2012

See on Scoop.itGilda35 Lab

Illustri Manager Digitali, questo fine settimana il tema di tendenza più interessante che è emerso è stato il dibattito generato dall’acquisizione da parte di Facebook di Glancee.
Glancee è un’applicazione per smartphone, ideata da tale Andrea Vaccari, che, incrociando informazioni provenienti da svariati social network, consente di scoprire se nelle nostre vicinanze è presente qualche nostra conoscenza, rendendoci edotti anche di cosa sta facendo.
Insomma una sorta di evoluto aggregatore delle varie funzionalità da braccialetto elettronico autoimposto, che caratterizzano le funzionalità dei social network più orientate al Panopticon.
Non bisogna essere analisti finanziari per comprendere che Facebook alle soglie della propria quotazione in borsa, sta cercando di rinforzare il proprio settore meno presidiato: quello delle applicazioni mobili. Gli utenti accedono a Facebook parecchio da desktop, ma l’evoluzione verso il mobile è praticamente obbligata. Pertanto Glancee, nel suo piccolo, rientra nella medesima strategia di acquisizioni di Instagram.
Cosa rende tanto speciale quindi l’acquisizione di Glancee?
Il fatto che è “una start up italiana di cervelli in fuga”.

 

Leggi tutto: http://goo.gl/egFAH

See on www.datamanager.it

Infostrada vs TeleTu @merlinox

19 June 2012

See on Scoop.itGilda35 Lab

Diritto alla privacy, contratti e compagnie telefoniche. Da qualche giorno a casa mia squilla il telefono, numero: 0044. Un paio di volte non abbiamo risposto, una volta ha risposto mia moglie dicendo che non era interessata e stasera ho risposto io. La prima cosa che mi hanno chiesto era se ero il sig. Mares, quindi sapevano numero e nome!!!

A parte il fatto che chi ha scritto lo script deve essere poderosamente in*ulato (nel senso professional-formativo del termine) perché non si presenta, quando ho risposto ho chiesto due cose:

– Chi siete?
– Perché avete il mio numero?

 

Leggi tutto: http://goo.gl/liRHR

 

See on blog.merlinox.com

Twitter aggiorna la sezione Scopri. Contenuti più rilevanti per noi | ExtraGap

19 June 2012

See on Scoop.itGilda35 Lab

Pochi giorni fa direttamente dal blog di Twitter leggiamo che è in corso il redisign della sezione #Scopri. Twitter divide la navigazione del suo sito in tre grandi macro aree: Home, dove possiamo leggere il flusso di tweet delle persone che seguiamo, @Connetti che raccoglie tutti i tweet che sono rivolti direttamente a noi e infine #Scopri che principalmente ci offre uno spunto delle news importanti di cui gli utenti stanno twittando.

 

Leggi tutto: http://goo.gl/tXeLu

See on extragap.com

Per chi cinguetta, ma anche no « In Umbria Oggi

19 June 2012

See on Scoop.itGilda35 Lab

Da oggi anche chi non è iscritto a Twitter può “capire” cosa passa dai cinguettii con le tendenze e i temi che si sussurrano ogni giorno. Sul portale di ICT professionale www.datamanager.it è stata lanciata una nuova rubrica “Cinguettii” curata dal fondatore del movimento dadaista Gilda35 Giovanni Scrofani e dedicata ai trends maggiormente trattati dalle comunità online. “In questo nuovo spazio – afferma Scrofani nel post di presentazione – mi dedicherò soprattutto ad una sorta di piccola rassegna stampa dei temi di tendenza di Twitter che più mi colpiscono“. E’ possibile infatti sapere nella sezione #scopri del social network i termini maggiormente trattati su Twitter per area geografica. Per sapere un po’ “come va il mondo” e giocarci un po’ su. Questo uno dei post della nuova rubrica dedicato al concertone del primo maggio http://www.datamanager.it/news/concertone/lo-sconcertone-del-concertone

See on www.inumbriaoggi.it

Lo Sconcertone del Concertone

19 June 2012

See on Scoop.itGilda35 Lab

Illustri Manager del Digitale il Primo Maggio come è tradizione in Italia si è tenuta quella grande kermesse della musica pseudo-alternativa italiana che è il Concertone.
Su twitter la diretta, come sempre accade con eventi musicali tipo Sanremo, è stata massiva e all’insegna del commento agrodolce e spesso sferzante.
Sotto l’etichetta #Concertone si sono prodotti una quantità di commenti nella stragrande maggioranza negativi sull’evento: le penose cover dei successi stranieri, le stecche continue, un Fancesco Pannofino non all’altezza, i cloni trash di Amy Winehouse, gli Afterhours che non riescono a cantare i propri brani in favore del karaoke, vecchie glorie pronte per l’Isola dei Famosi piuttosto che per il palco, giovani star dei talent show appena nate e già dimenticate, neppure la parvenza di qualcosa possa essere associato al rock… Solo Caparezza in questa desolazione strappa (come sempre) qualche messaggio entusiasta.

 

Read full article http://goo.gl/ppmZo

See on www.datamanager.it

Commenti irrilevanti o inappropriati su Facebook?

19 June 2012

See on Scoop.itGilda35 Lab

Facebook non permette alcuni commenti per prevenire lo spam e lo segnala con un messaggio che appare mentre si prova a postare il commento:

“This comment seems irrelevant or inappropriate and can’t be posted. To avoid having comments blocked, please make sure they contribute to the post in a positive way.”

No, non è sentiment analysis sui commenti che lasciamo in giro per le bacheche o i post di Facebook. No, non c’è un omino pronto a censurarci a seconda di quello che scriviamo.
E’ semplicemente un complesso algoritmo che Facebook usa e che si attiva in determinate occorrenze.
E’ successo a Robert Scoble , postando un commento su un Facebook post di Max Woolf . (via )
Gli è apparso questo messaggio…

 

Leggi tutto: http://goo.gl/q4Tqx

See on www.catepol.net

Cinguettii e Temi di Tendenza

19 June 2012

See on Scoop.itGilda35 Lab

Al via Cinguettii, la nuova rubrica dedicata ai trends che monopolizzano la comunicazione “Social” con un occhio di riguardo a Twitter.

 

Read full story: http://goo.gl/EJg5L