Perché occupare Wall Street non è come occupare Piazza Tahir

See on Scoop.itGilda35 Lab

Stimo molto Giovanni e la sua estrema cultura digitale, per questo motivo voglio condividere un suo interessante articolo sul’evento #Occupywallstreet, manifestazione che si è tenuta a Manhattan lo scorso settembre e che non ha scatenato il buzz che meritava. Probabilmente dietro a certe rivoluzioni digitali c’è ben più che la somma di qualche tweet e gli interessi di qualche insoddisfatto cittadino. A questo proposito trovo saggio lo spunto finale dell’articolo: “Insomma se i Social Network non smuovono le coscienze nella progredita America, siamo sicuri che abbiano scatenato un pandemonio nel Mondo Arabo? Non sarà forse che ci vengono proposte delle riletture di comodo effettuate a posteriori della premiata serie: la Macchina vi darà libertà, democrazia e benessere?”
Qui di seguito propongo un interessante documentario sul fenomeno delle rivoluzioni digitali nel mondo che, in gran parte, sembra confermare i sospetti di Giovanni e del sottoscritto…

 

[Read full article http://goo.gl/G518T ]

See on socialmediasurfer.wordpress.com

Advertisements

Tags:

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s


%d bloggers like this: